giovedì 18 ottobre 2012

Riassunto di 3 avventure...

Maratona del Mugello 22/09/2012

Una maratona veramente improvvisata, niente di preparato se non una testa ritrovata solo dopo il 26^km della maratona. Le maratone non le preparo più.. 
Dal inizio dell'anno ho raggiunto e superato la distanza di 42km di corsa XX volte ma l'emozione di questa mi è rimasta dentro.
Attirata ormai dall'altimetria mi iscrivo una settimana prima, purtroppo la spalla toscana è già finita (E' MIO MARITO QUELLO CHE NE è RIMASTO DISPIACIUTO) ma poco importa questo, voglio solo capire da che parte sono girata con le lunghe distanze considerando che dopo la 100km di Asolo a stento ho sfiorato un allenamento di 21km, voglio testarmi su una 42km.

Un arrivo a Borgo San Lorenzo molto difficoltoso a causa di un incidente stradale che ha creato LUNGHE FILE IN AUTOSTRADA e ci ha obbligati a prendere altre strade perse e dimenticate sull'appennino toscano..
Per fortuna anche la partenza è ritardata a causa di tutto ciò, questo ci permette un po' di relax pre-gara.
Le gambe non sono molto convinte, la testa peggio di peggio...non cerco il personale ma dentro di me spero di stare sotto le 4h perchè sento che su un percorso del genere potrei sentirmi soddisfatta. 
Si parte, la strada si presenta piatta e le gambe sono sciolte e morbide, ci sono altri runners che conosco e altri che fino ad allora solo sentito nominare, scambiano chiacchiere tra loro molto divertenti e allietano i primi 7km, haimè li perdo, inizia la salita e quasi per timore di strafare cerco il controllo delle gambe...fino al 26^km non finirà mai di essere "mossa" . Al km 12 si entra in Scarperia per poi andare verso L'autodromo del Mugello... Ma la crisi non arriva al 33^km????? che batosta fare tutti gli strappi del'autodromo, SONO DURAMENTE PROVATA,  prima di uscire l'autodromo incontro un altro Runner con cui spesso ci si incontra e CI CONFIDIAMO CHE NON ABBIAMO LA TESTA PER LA 42KM, però continuiamo a spingere.. 
Lui mi scappa e rimango indietro perchè ormai ho imparato a fare le gare solo su me stessa e senza il ritmo di  nessuno quando non porto il palloncino. 
ho un buco nella memoria della gara, tra il km 17 e 26 mi sembra sia passato un tempo infinito.. ma al 26^km sento ancora le gambe e nella mia testa evade l'idea del ritiro e lascia il posto all'idea di spingere fino alla fine, fin quando le mie gambe non ne avranno più.. non ci credo nemmeno io...  raccolgo testa, le gambe e i km dal 27^ in poi volano via... fino a ritornare a Borgo San Lorenzo e vedere il time...

Missione per me compiuta, ma non c'è tempo per riposare la domenica volevo divertirmi con l'ultima gara di triathlon della stagione. 
il tradizionale triathlon a Coppie del Fantini Club di Cervia

Mio marito vede il mio viso e mi chiede: SEI CERTA? MA TI SEI DROGATA?
lascio stare, arrivo al Fantini e recupero il compagno.. 
è UN SUPERSPRINT Alina vai a prendere le riserve e dimentica dello sforzo fatto 12h prima! 

sarà così! la testa fa cose assurde quando il fisico è allenato, come prima frazionista tra le donne presenti in acqua esco addirittura prima, la fatica del giorno prima non la sento neanche (per il momento), penso solo a fare un'ottima frazione e sarà così per tutta la mia parte e mantenere la posizione, parte il mio compagno che purtroppo sarà sfortunato e farà un giro in più in bici...peccato... ma alla fine ci siamo divertiti è questo che conta.

Pensavo di aver recuperato bene questo sforzo fisico ...ma mi sono sbagliata molto..  

Pagato pegno in maratona a Verona, due settimane dopo dove per me era molto importante portare a termine e in Arena i palloncini delle 4h15.. 
che disastro.. 

purtroppo al 30^km piegata dai crampi.. caldo si o no.. io ero stremata come non mai per un'andatura tutto sommato tranquilla per me.. crampi che andavano a aumentare e amplificare un lieve fastidio che mi porto dietro da mesi.. 
realtà dei fatti: SONO STANCA non posso continuare... 

Che batosta psicologicamente e fisica... sono triste e incredula.. tanto da rinunciare anche a fare la combinata  che ormai quasi per abitudine faccio a Carpi, mediofondo bike +42km la domenica.

sono umana a volte lo dimentico..

Ho comunque preso l'impegno e responsabilità di portare a CArpi i palloncini, lo faccio, mantengo la parola.
sento che con un po' di buon senso non ho problemi a portare un tempo del genere..4h30. 




Il gruppo RunningZen di Ignazio è un gruppo affiatato e io e Andrea siamo i 2 intrufolati.
Stiamo bene i ragazzi sono accoglienti, con il nostro Compagno e terzo Angelo custode dei maratoneti entriamo subito in sintonia... 

Noi andiamo quasi rispettando la tabella di marcia che scrupolosamente di volta in volta mi stampo.. 
sensazioni bellissime di corsa, da far Quasi dimenticare la tristezza della domenica prima ma non da sottovalutare quello che è successo..

aiutare gli altri,  portare runners al traguardo, mi regalano gioia, serenità con la corsa.. e poi riuscire a portare al traguardo un Runner Amico che credeva di non farcela più...questo vale più di 100 maratone corse per fare il personal Best.. 
Sono felice di questa maratona... ma ora devo coccolarmi un po' io..
Ritrovare il giusto ordine delle cose.. 
come pacer in maratona rinasco con Firenze... con il time della mia prima maratona 2009 4h45 
Lo sport unisce tanto quanto allontana.. 

3 commenti:

  1. non manca moltissimo, aiuterai anche me :-)

    RispondiElimina
  2. Stanca???Te credo.... :D
    Aspetta che vado a vedere quando ne hai persa una...aspetta... :P

    RispondiElimina