martedì 13 dicembre 2011

50,600 + 42,195 = 7gg il piè tira la gamba

L'arrivo a Reggio con Liliana Farro , Roberto   12/12
La mattina del 03/12 a SAn Benedetto del tronto con Andrea e Francesco

Son qui che scrivo e non ci credo ancora....
pensando a solo 2 anni fa, 24 mesi fa, quando per la prima volta a firenze 2009 correvo la mia distanza preferita senza mai aver fatto oltre 15km se non una 21km 10gg prima, La Regina e non a caso... mi emoziono...in quanto tutte le volte 42 non sono 50..
Podista per caso quasi per sfida in quanto non ho un passato nell'atletica leggera ma sulle 2 ruote con forza motrice GAMBE..




Finita la stagione di triathlon e dei combinati mi sono tolta dalla testa ogni genere di tabella e mi dico: Faccio ciò che mi piace ascoltando il mio corpo.. Praticamente una somara!
Un "Vermicello" (non la pasta) mi passa per la testa e allora ecco che la mia promessa di correre solo una maratona e bene svanisce nel nulla come la famosa acqua in polvere!



Dopo la maratona di Carpi e Lucca ho lasciato il mio fisico recuperare e respirare allenandomi solamente( che insulto al mio jogging usar la parola allenare) visto lo sfacelo e contrattura dopo la Forlì-Ravenna.
Leggo che a San Bendetto del tronto il 3/4 dicembre c'è la corsa in beneficenza per telethon organizzata di 6/12/24h ma mi ricordo che ho preso un'impegno per l'11 dicembre e 18 dicembre ... una manifestazione partecipata da poche persone ma dove vanno grossi meriti a Francesco che deve far tornare i conti ma è riuscito a devolvere parte del ricavato in beneficenza.

Come da gran Testa di Bisceglie non dico nulla a nessuno .....decido di andare a San Bendetto per provare qualche km  in circuito da 1,2km e allenarmi in compagnia; Mio Marito la sera, al mio rientro  mi dice scherzosamente: dopo questa,  la prox volta che andiamo a Bisceglie ti rinchiudo in manicomio.... non so più come fare a farti star buona..SANTO SUBITO! confermo!
La partenza è stabilita alle 11 circa e quindi non devo svegliarmi a orari indecenti..mio marito preferisce riposare e non seguirmi sa che non sono completamente sola,  il gallo canta alle 5.00 e alle 6 sono pronta per partire e in meno di 3h sono sul luogo dove incontro Andrea, lui è li non per un allenamento, ha il suo obiettivo... ritiro numeri e incontro la Giuliana, un diesel che le fa tutte, incontriamo subito Francesco Capecci che sta Transennando la zona...
a mia sorpresa e tanto gradita mi ritrovo tra Pugliesi, Rino Napoletano (farà 24h) Lorenzo Gemma e per finire Angela Gargano con il marito Michele.. Angela l'avevo conosciuta la notte del passatore e si ricordava delle mie treccine.. mi ricorda quando mi si è avvicinata per confortarmi.. che bella sorpresa.... avrò la sua compagnia per un po' di giri .. io mi stacco per un pò perchè voglio allenarmi e non voglio andar troppo piano ma l'aspetterò negli ultimi giri per farli in sua compagnia...
ore 17.00 finisco la mia 6h in ottima forma decretando che mi possono bastare con un risultato di 51km circa...saluto e ringrazio ai ristori le donne che ci hanno sempre assistito la moglie di Massimo (lui è sul percorso), Anna la santa moglie di Francesco. 2 passi con la Giuliana, 2 passi con Andrea, 2 passi con qualcun altro e alla fine potevo far qualche altro giro a furia di far 2 passi. Ma è ora c'è mio Marito con gli amici che mi aspettano per la cena del sabato sera in compagnia!

11/12 Maratona di Reggio...
sono un po' pensierosa mi chiedo se potrò farcela.. io ne sono certa di si, le gambe durante la settimana le ho trattate bene e sento che posso farcela.
arrivo a Reggio al palazzetto dello sport per il ritiro del numero, maglia eeeeee Palloncini 4h30! che sorpresa Andrea Giovanetti riesce a trovar i palloncini originali a pois che tanto mi ricordano le mie adorate Macchie (sul percorso troverò un dalmata che tanto assomiglia alla mia piccola Siria che mi porta via per qualche attimo dal gruppo)

Che strano, non è la mia maratona è la maratona degli altri.. ... il popolo delle 4h in su è diverso, regala emozioni e la vive in maniera diversa ... senza nulla togliere a chi riesce tranquillamente a star sotto le 3h.... o 3h30


è bello ritrovar la Liliana non l'avrei mai detto di poter fare una così bella maratona sotto ritmo e con una bellissima compagnia tra Liliana e Roberto.... La sintonia tra noi? E' stata una SINFONIA... Un rammarico avrei voluto tanto tagliare il traguardo con la mia cara Agnese...

 I KM volano senza accorgercene, allo start il garmin non ne vuole sapere di agganciar il satellite e per qualche attimo ho pensato di andarlo a "prendere direttamente", ci districhiamo tra il centro di reggio con 2 passaggi sotto l'arco della partenza al secondo giro però vediamo una ragazza per terra sanguinante... spero tutto bene per lei e che non abbia avuto grosse conseguenze... la maratona è una Gioia non una Tragedia, finalmente il mio Garmin prende il suo satellite! km 4 inizia la maratona sul mio satellitare e al 5 inizia a segnare il lap!
tutto vola, incontro amici durante (la maratona è diventata un ritrovo ) la Clò, l'Agnese, Vittorio, la Tea e tanti altri tra cui anche Sen che ormai ritrovo sempre a tutte le gare e conosciuto sulla Colla in quella magica notte del passatore...  si fanno chiacchiere ed è un continuo parlar facendo le mie false promesse di star zitta per qualche km! nada! promessa fallita non so cosa sinceramente io abbia detto durante la maratona o cantato ma so che di palloncini non ce n'erano solo 9... ho sparato tante di quelle caxxate che non ricordo nulla di tutto ciò ma ricordo i km, le persone, l'amicizia che ci ha unito, i sorrisi... una valanga di felicità e veder chi ci ha seguito prender il volo verso il traguardo molto prima di noi ci ha regalato immensa gioia e ritrovarli all'arrivo che ci aspettavano per il ringraziamento.... ecco questo è stato il mio più bel regalo e la più bella soddisfazione....
Ma tornando a noi con il racconto, fino al km 30 tutto scorre, si inizia a fare il conto alla rovescia e ogni km diventa una ola e un ritornello che farà "ooooooo----ooooooooo- aeiou y ---oooo olè"Reggio non è pianeggiante io direi che per i 2/3 si sale se pur in maniera lieve ma si sale .... ma i nostri runners sono con noi e al km 32,50 inizia anche la battaglia delle spugne! oh yea! ormai sta finendo e al 35^ siamo ancora quasi tutti insieme e festeggiam, io e la Li con Lambrusco e gnocco (impasto della pizza) fritto! W il buon lambrusco e il San giovese!
al 37^ piccola crisi di qualche centinaio di metri, il mio silenzio, i miei cattivi pensieri e mi assento, assopisco .. ma la Li afferra al volo e riparte con quella canzone che il ritornello fa IL PIè, IL PIEDE TIRAAA LA GAMBA, IL PIE', IL PIEDE TIRAAAA LA GAMBA... e mi aiuta a ritrovarmi in un attimo sono tra loro e il km 40 arriva! alcuni sono andati via verso il traguardo con la nostra gioia, alcuni purtroppo si staccheranno ma noi siam li e il traguardo è arrivato 42195m e missione compiuto 4h30'15'' real time 4h28!
Con la gioia nel cuore e un abbraccio a TRE la nostra maratona, la distanza più bella in assoluto si conclude anche questa volta....

alla prox e come sempre.............................
UNA PAROLA E UN SORRISO PER TUTTI




2 commenti:

  1. alla prossima lo taglieremo assieme il traguardo, promesso ...
    sei grande Alina
    agnese

    RispondiElimina